Prossimi Appuntamenti

  • S'informano i colleghi allenatori che hanno già eseguito i primi due moduli che a breve saranno pubblicate le date e i luoghi di svolgimento del TERZO e ultimo modulo di aggiornamento obbligatorio.

  • Sarà consegnata agli allenatori associati AIAC 2016 che parteciperanno ai prossimi corsi di aggiornamento territoriali relativi al Terzo Modulo (ultime 5 ore) la Pen drive in foto contenente le slides di tutti e tre gli aggiornamenti effettuati

Errore
  • Errore nel caricamento dei dati del feed

Articoli

Stampa

Incontro degli allenatori dell'Alto Ionio Cosentino

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Si terrà il prossimo lunedì 3 febbraio 2014 alle ore 17,00 presso la Sala Riunioni della Comunità Montana Sila Greca, in via Bruno Buozzi, 11 a Rossano Scalo un incontro programmatico degli Allenatori dell’Alto Ionio Cosentino. L’Incontro promosso dall Gruppo Regionale Calabria dell’AIAC s’inserisce tra le numerose iniziative territoriali che il Presidente Pilato ha inteso proporre all’Associazione per rendere partecipi tutti gli associati all’attività associativa. All’incontro sono stati invitati a partecipare tutti i tecnici abilitati residenti nell’alto ionio cosentino. L’incontro vedrà la presenza del Presidente Regionale dell’AIAC Calabria, Raffaele Pilato, del presidente provinciale AIAC di Cosenza, Gigi De Rosa, e del Consigliere Nazionale AIAC, Mommo Misiti. “Questo incontro è l’ennesima prova del lavoro costante che stiamo svolgendo con Associazione Allenatori per raggiungere tutti i colleghi cercando di incontrarli nei loro territori. Abbiamo già raggiunto importanti risultati con l’aumento considerevole di associati, riprova dell’ottimo lavoro che sta svolgendo l’intero consiglio direttivo che mi sostiene quotidianamente in ogni attività. Sarà l’occasione per fare il punto sull’attività associativa e di ascoltare l’esigenza di tutti i tecnici di quella zona. Crediamo fermamente che questo sia il metodo migliore per rendere sempre più partecipativa la vita dell’Associazione”

Comunicati FIGC