Prossimi Appuntamenti

  • S'informano i colleghi allenatori che hanno già eseguito i primi due moduli che a breve saranno pubblicate le date e i luoghi di svolgimento del TERZO e ultimo modulo di aggiornamento obbligatorio.

  • Sarà consegnata agli allenatori associati AIAC 2016 che parteciperanno ai prossimi corsi di aggiornamento territoriali relativi al Terzo Modulo (ultime 5 ore) la Pen drive in foto contenente le slides di tutti e tre gli aggiornamenti effettuati

Errore
  • Errore nel caricamento dei dati del feed

Articoli

Stampa

MENICHELLI IN CIMA ALL'EUROPA

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

l Presidente Renzo Ulivieri e tutta l'Associazione Italiana Allenatori Calcio si congratulano con il proprio consigliere Roberto Menichelli per la splendida vittoria del Campionato europeo di calcio a cinque.

 

Un cammino incredibile quello della Nazionale azzurra nel torneo di Anversa, che è il risultato di questi anni di lavoro di Menichelli. Il secondo successo all'Europeo nella storia del calcio azzurro dopo trionfo di Caserta.

Un lavoro che si è visto anche in quel di Anversa, quando dopo la prima partita terminata con la sconfitta contro la Slovenia sono piovute critiche soprattutto su uno dei pezzi da novanta di questa squadra: il portiere Mammarella.

Menichelli non ha perso la sua consueta calma. Ha difeso il numero uno evitando ogni tipo di polemica. Da lì in poi è stata una cavalcata trionfale, con Mammarella miglior portiere del torneo. 7-0 all'Azerbaijan con una rete anche di Mammarella. 2-1 alla Croazia nei quarti di finale, 4-3 al Portogallo in semifinale e 3-1 nella trionfale finale di sabato contro la Russia che, in semifinale aveva battuto i campioni uscenti della Spagna.

E' stato il successo del gruppo con tutti e 14 i giocatori usati da mister Menichelli e importanti per questo successo. Basti pensare al portiere di riserva Miarelli che con Mammarella davanti è potuto scendere in campo solo pochi minuti contro l'Azerbaijan, ma ha trovato lo stesso il tempo per segnare una rete. E ieri il numero 12 azzurro era fra i primi a guidare i festeggiamenti.

Festeggiamenti che non potevano che terminare con il lancio in area di Menichelli da parte dei suoi ragazzi.

Comunicati FIGC