Prossimi Appuntamenti

  • S'informano i colleghi allenatori che hanno già eseguito i primi due moduli che a breve saranno pubblicate le date e i luoghi di svolgimento del TERZO e ultimo modulo di aggiornamento obbligatorio.

  • Sarà consegnata agli allenatori associati AIAC 2016 che parteciperanno ai prossimi corsi di aggiornamento territoriali relativi al Terzo Modulo (ultime 5 ore) la Pen drive in foto contenente le slides di tutti e tre gli aggiornamenti effettuati

Errore
  • Errore nel caricamento dei dati del feed

Articoli

Stampa

CORSO ALLENATORE PROFESSIONISTA UEFA A

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Con Comunicato Ufficiale nr 140 del 3 dicembre u.s. è stato pubblicato il Bando di ammissione al Corso per l’abilitazione ad “Allenatore Professionista di 2a categoria - UEFA A” che avrà luogo, nella stagione sportiva 2015/2016 presso il Centro Tecnico Federale L. Ridolfi in Firenze con inizio il 14 marzo e termine il 18 maggio 2015.

Il Corso si svolgerà presso il Centro Tecnico Federale ed avrà la durata complessiva di 192 ore, con l'obbligo per i partecipanti di frequentare le attività didattiche.  

Il numero degli ammessi al corso è stabilito in 40 allievi selezionati secondo quanto previsto al punto 14 del Bando allegato, oltre a quattro posti riservati a calciatrici o ex calciatrici

Le domande di ammissione al Corso dovranno essere presentate direttamente o fatte pervenire per posta o per corriere, a cura degli interessati, al Settore Tecnico F.I.G.C. - Ufficio Corsi Allenatori – CORSO DI SECONDA CATEGORIA -UEFA A - Via G. D'Annunzio 138/b - 50135 Firenze, entro il termine perentorio del 21 gennaio 2015.

Pertanto non saranno accolte le domande pervenute all'Ufficio Corsi Allenatori oltre il termine sopra indicato anche se presentate in tempo utile agli uffici postali o ai corrieri.

La data di arrivo delle domande è stabilita dal timbro a calendario apposto dall'Ufficio Corsi Allenatori sulle domande stesse.

Le domande potranno essere consegnate a mano direttamente al Settore Tecnico che rilascerà apposita ricevuta.

Il Settore Tecnico non assume alcuna responsabilità in caso di mancato ricevimento della domanda dipendente da inesatte indicazioni nel recapito da parte dei candidati, di mancate o tardive comunicazioni del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali.

Scarica il Bando da qui >>>

 

 

Comunicati FIGC